Cercare lavoro in un mondo che non riconosco più!

Oggi giorno il mondo del lavoro ha subito e continua a farlo, anchgge mentre stai leggendo, profondi cambiamenti che lo portano ad essere considerato sempre più spesso come un mondo extra-terrestre, un pianeta nel quale le leggi per chi è alla ricerca di un lavoro e che lo governavano fino a qualche anno fa, sembrano aver lasciato il passo a qualcosa di molto più “alieno”, complesso e sofisticato, che spesso non riusciamo a capire fino in fondo perché se fino ad oggi ha funzionato il vecchio metodo di invio del curriculum (quasi sempre sprovvisto di lettera di presentazione per i più), perché oggi questo modo di fare non deve andare più bene?

Certo, si può anche ammettere che non può rimanere tutto invariato nella vita e che, per forza di cose, prima o poi qualcosa deve cambiare, ma perché devo adattarmi proprio adesso a questo cambiamento e come è possibile che questo mutamento debba SCONVOLGERE TUTTO QUELLO CHE SAPEVO SU COME CERCARE UN LAVORO?

Bé, se prima era difficile trovare un lavoro, ormai diventa impossibile farcela!

Il punto è che in Italia siamo rimasti fermi da tutti i punti di vista, ma soprattutto sul piano delle riforme che hanno portato nel corso degli anni, ad un progressivo “riposarci sugli allori” con il conseguente aumento di resistenza a non voler credere che il cambiamento (legislativo e non) fosse invece la soluzione per continuare a stare bene (come invece hanno fatto in altri paesi) e d’altronde, come biasimare chi sosteneva apertamente che “cavallo che vince non si cambia”?

Ma poi, ad un certo punto questo profondo cambiamento c’è stato e continua ancora oggi a destabilizzarci.

Questo accade perché sono ancora in tanti a credere che non ci si poteva aspettare, di certo, che le cose avrebbero preso questa piega, ma ad un certo punto qualcosa è cambiato (e non mi riferisco solo a chi il posto fisso ormai non ce l’ha più, ma anche a chi sul mondo del lavoro non è ancora riuscito a metterci davvero piede per i motivi più svariati).

Di agevolazioni e di buoni propositi, ultimamente se ne vedono parecchi in giro, ma sembra sempre che questi vantaggi siano fatti per qualcun altro che non siamo noi, dove gli altri vanno avanti e tu, invece, resti fermo/a pensando che prima o poi sarà il tuo turno.

Stai sempre lì a fare le solite considerazioni, arrivando quasi al punto di iniziare a rinunciare e pensare che forse per te, davvero, non ci sarà mai un vero posto in questo “strano pianeta“.

Ed allora: che fare? che pensare?

Concludo con le parole di Bruce Lee che ad un certo punto della sua vita parlava di tre doti fondamentali che ci possono permettere di superare le difficoltà (e credetemi, secondo me lui è uno che ne ha passate tante).

  1. CHIAREZZA DI INTENTI= sapere cosa voglio ottenere, dove punto, quale è la stella polare del mio agire;
  2. DETERMINAZIONE= tanta benzina che ci permetterà di arrivare fino in fondo, nonostante gli ostacoli;
  3. FLESSIBILITA’= capacità di essere presenti a se stessi ed adeguare la nostra strategia agli eventi per arrivare fino in fondo.

 

 

E’ la Resilienza quindi, a giocare un ruolo molto più importante di quello che immaginiamo nella vita di ognuno di noi e quindi è la capacità di resistere alle avversità, di non abbatterci, che ci permetterà di vivere in questo nuovo mondo ormai sempre più irriconoscibile anche per quanto riguarda la ricerca del lavoro.

 

A cura del Dott. Simone Costantini.

 

Fonti:

http://mariocatarozzo.it/non-hai-mai-fallito-in-qualcosa-allora-non-sai-cosa-ti-sei-perso/

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.