LETTURE ESTIVE: the turning point – la resilienza di G.Braden

The Turning Point individua le criticità presenti nel mondo che stanno ridando nuova forma alla nostra vita, le chiavi per prosperare in mezzo alla trasformazione e le strategie per arrivarci.Esiste un’epoca in cui ogni crisi può tramutarsi in trasformazione; in cui l’atto di limitarsi a sopravvivere può diventare gioiosa floridezza. 

Nella nostra vita, quel momento è rappresentato dal punto di svolta. Nel mondo, quel momento è adesso!

Seguite Gregg Braden in questa sua nuova opera e scoprite in prima persona il potere dei “punti di svolta” della natura: in loro risiede il segreto per prosperare di fronte alla più grande trasformazione del pensiero e della vita della storia del mondo.

Risolviamo nostri problemi in base al modo in cui concepiamo noi stessi e il mondo.

Il picco energetico, il picco del debito, il collasso delle economie, le condizioni dovute al cambiamento climatico e la vita quotidiana ci stanno mostrando le aree in cui il vecchio modo di pensare è ormai diventato obsoleto.

Una serie di cambiamenti drammatici relativi ai settori dell’impiego, del denaro, della salute e perfino delle nostre abitazioni mostra con chiarezza che la vita per noi sta cambiando in modi inediti, a livelli ai quali non siamo preparati e con una rapidità mai vista in precedenza. È altrettanto chiaro che il vecchio modo di pensare del passato non basta più a soddisfare i nostri bisogni di oggi.

Un nuovo mondo, sano e sostenibile, sta emergendo, e la nostra capacità di accogliere ciò che offre comincia dalla nostra disponibilità a:

riconoscere onestamente la concretezza di ciò che stiamo fronteggiando;

accogliere le nuove scoperte che svelano il ruolo della cooperazione in natura e nelle comunità umane;

creare resilienza nella nostra vita, nelle nostre famiglie e comunità in base a principi comprovati e sostenibili.

Gregg Braden è uno scrittore americano. E’ considerato uno dei pionieri della commistione tra spiritualità e scienza. Ha raggiunto la notorietà poiché interprete autorevole del “Fenomeno 2012”, ovvero quella serie di credenze escatologiche che volevano la fine del mondo coincidere con il 21 dicembre 2012, l’ultima data presente nel calendario Maya. Formatosi accademicamente come geologo informatico, Gregg lavorò per la Phillips Petroleum durante la crisi energetica del 1970 e fu Sistemista Senior alle dipendenze della Martin Marietta. Nel 1991, divenne il primo Technical Operations Manager di Cisco Systems, dove guidò un team di supporto globale che s’impegnava a garantire e testare l’affidabilità della neonata Internet. In seguito, diventò collaboratore NASA. Da sempre appassionato di luoghi remoti, Gregg ha cercato in essi testi e informazioni che gli consentissero di carpire i segreti del tempo. Questo studio e queste ricerche gli hanno consentito di scrivere libri di grande successo, come L’Effetto Isaia, Il Codice del tempo, La Verità Nascosta – Deep Truth, La Matrix Divina, che mirano a esplorare un’importante premessa: la chiave per il nostro futuro è nella saggezza del nostro passato. I suoi libri sono stati pubblicati in 38 lingue e in 33 paesi diversi.