La formazione finanziata indispensabile volano per la competitività delle aziende

Entro i prossimi 20-30 anni la maggior parte dei lavori che conosciamo ora non ci saranno più perché le attività economiche, il business e le aziende saranno totalmente cambiate.

Non lo dice il sottoscritto, bensì Alec Noss uno dei massimi esperti di tecnologia che girando moltissimi Paesi in tutto il mondo per conto del Governo Americano si è fatto una chiara idea di quali industrie, economie e competenze settoriali saranno trainanti. Ne parla nel suo ultimo libro “Il nostro futuro. Come affrontare il mondo dei prossimi vent’anni”.  Video intervista Ales Noss

Effettivamente in Italia non siamo per niente consapevoli di quello che sta accadendo… per questo rischiamo di sfracellarci lungo la sottile linea di confine che separerà i Paesi competitivi e quelli inseguitori o in declino-decadimento.

Mi direte che ciò dipenderà da tanti fattori: tasso di ricerca, politiche industriali innovative, presenza di risorse pubbliche e private, grado di scolarizzazione, presenza di Università, aziende e Centri di Ricerca di tutto rispetto

Verissimo!

silversurfer1

Ma la differenza la faranno le persone altamente formate che lavoreranno o fonderanno aziende che svilupperanno prodotti, servizi e soluzioni altamente competitive.

Ogni Paese dovrà facilitare ed incoraggiare profondi processi di interscambio tra Scuola, Formazione (Istituti – Centri d’eccellenza – Piattaforme di collaborazione) e Lavoro (Aziende – Incubatori – Hub – Associazioni datoriali – Sindacato).

Occorre dare potere alle persone!

Occorre “dare potere alle persone”, ovvero la benzina che alimenterà la ns economia sarà l’alchimia perfetta data da studenti e lavoratori ben formati che a qualsiasi età – grazie a strumenti digitali e non – potranno creare i beni e le applicazioni del futuro di cui tutto il mondo non potrà fare a meno per anni.

Abbiamo bisogno di imprenditori illuminati che investano per formare persone talentuose e motivate. Abbiamo bisogno di Paesi che impegnino ingenti risorse per l’alternanza Scuola-Lavoro e lo start up di aziende innovative con la loro specifica Silicon Valley.

Spesso si sente dire che mancano i soldi: non è il caso della formazione continua aziendale.

In Italia stanno aumentando le aziende che investono nella formazione anche grazie alla presenza di risorse pubblico- private (a livello europeo – nazionale – regionale ed aziendale).

Nei prossimi post vedremo man mano la logica dei vari dispositivi finanziari studiati appositamente per la formazione continua, ricollocazione e reinserimento lavorativo dei lavoratori. Cercheremo di capirne l’utilità, i benefici, i limiti e le concrete applicazioni.

Sarà un piacere condurvi in questo sfidante viaggio cercando di rispondere alle vs curiosità e sollecitazioni.

Allora… buon viaggio e alla prossima!

Emanuel Benedetti

fuuro

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.