Come scopro il mio talento

RespiraTalenti sarà una pagina di riflessione sulla scelta degli studi, del lavoro e dei cambiamenti.

Perché RespiraTalenti? Perché ognuno di noi ha un proprio talento personale e/o professionale ed è possibile iniziare a scoprirlo nello stesso momento in cui iniziamo a domandarci qual’è.

È importante avere e coltivare una propria introspezione, ma ritengo sia  più funzionale se legata all’esperienza pratica. A tal proposito, consiglio sempre agli studenti diplomati, estremamente indecisi nella scelta del corso di laurea o che hanno già intrapreso un percorso che non sentono proprio, di prendere un anno di riposo il cosiddetto “Gap Year” molto diffuso tra gli studenti Americani che permette di trascorrere un anno fuori dal proprio paese e fare un’esperienza di volontariato.

Per farla più semplice e a portata di mano, si può anche contattare l’associazione di volontariato legata agli animali se si pensa di diventare un Medico veterinario, ambientale se si sogna di studiare scienze forestali, il 118, volontari ospedalieri, se si pensa di fare una professione sanitaria, e così via. E se ci sentiamo bene quando siamo li, se ci sentiamo nel posto giusto, beh allora quella è la nostra strada.  Mi sento di sottolineare che la scelta della nostra vita non è una linea retta, ma è una linea con salite e discese più o meno ripide, intendo dire che quella che, per noi, è la  scelta giusta a 20 anni potrebbe cambiare nel corso del tempo, così come cambiamo noi e le condizioni in cui viviamo.

Volontariato, Servizio civile nazionale ed internazionale, SVE, au pair, borse di mobilità, borse di studio, concorsi a tema, volontari dell’UE, queste e altre sono le opportunità da sfruttare.

Informiamoci consultando google e nello specifico queste pagine:

http://www.serviziocivile.gov.it/

http://www.scambieuropei.info/