Reattivo e virale, trovare lavoro con un cv alla Pokemon go

Immediato, istantaneo e virale. 

Per essere al passo con un mondo all’insegna dei social network, bisogna essere reattivi. Questa la lezione appresa e messa in pratica da Jason Loizeau. Laureando in comunicazione, ha intuito quanto fosse travolgente il successo di Pokemon GO e lo ha usato per trovare lavoro.

Pokemon Go, come sfruttare un successo mondiale e trova lavoro

Per chi non lo sapesse, Pokemon Go è un videogioco di tipo free-to-play basato su realtà aumentata geolocalizzata con GPS. Appena pubblicato ha ottenuto numerosi record. E’ diventata l’applicazione mobile più scaricata dell’App Store nella settimana di lancio, superando i precedenti record di download. 

Secondo alcune analisi ha superato come numero di utenti attivi connessi in contemporanea i videogiochi Candy Crush Saga e Draw Something e come tempo di uso le applicazioni relative ai social network come Facebook, Twitter, Snapchat, Instagram e Tinder. 

Bisognava sfruttare questi numeri e così Jason, per trovare lavoro, ha realizzato un CV utilizzando la stessa grafica di Pokemon GO.

Catturare l’attenzione del recruiter

Il ragazzo si presenta come un vero e proprio Pokemon, ma con le caratteristiche e l’intraprendenza di un talento. L’obiettivo era quello di cercare uno stage in ambito marketing e comunicazione. Dopo numerosi tentativi andati a vuoto, ecco l’intuizione. Sorprendere i recruiter, attirare la loro attenzione con l’identikit ispirato al gioco del momento. Un professore della sua università, stupito dall’idea del ragazzo, ha deciso di aiutarlo nella creazione dell’interfaccia utilizzando Photoshop.

Competenze nello stile Pokemon

Altezza, peso, ritmo e voglia di evolvere queste sono alcune delle caratteristiche inserite da Jason per stupire i recruiters. “E’ stato subito condiviso da siti web specializzati in comunicazione e segnalato come esempio di CV originale e creativo” racconta Jason “sono inoltre numerose le email che sto ricevendo da imprese e giornalisti per congratularsi con me e propormi interviste”. 

Il curriculum di Jason è visibile a questo indirizzo: http://jason.floreal.com/.

E pensare che il suo obiettivo era avere qualche condivisione da parte degli amici.

Pokemon Go nelle università

Non è la prima volta che Pokemon GO entra nel mondo universitario. Per gli studenti della University of Idaho, il primo giorno di lezione può comportare scegliere tra Charmander, Bulbasaur e Squirtle. Il prossimo autunno la scuola introdurrà “Pop Culture Games”, una classe di educazione fisica progettato per “insegnare agli studenti come condurre uno stile di vita attivo, la costruzione di lavoro di squadra e la necessità di esplorare le loro comunità attraverso il gioco”.

Info@respiralavoro.com