Candidarsi!

Tutte le aziende sono sempre propense a valutare le candidature spontanee.

La candidatura spontanea è una modalità unica per catturare i talenti più interessanti.

Soprattutto permette di poter mettere sotto contratto qualcuno che vuole realmente lavorare per quella realtà, una persona che ha come obiettivo quell’azienda. E non c’è niente di meglio di avere persone che amano il proprio lavoro e il contesto dove operano.

Ma la candidatura spontanea è anche un rischio. Bisogna presentarsi bene, colpire subito l’attenzione del recruiter e dimostrare con i fatti di poter meritare quel posto di lavoro.

Non solo il curriculum

Ciò che spesso frena gli aspiranti candidati è la mail di presentazione che introduce il proprio curriculum. Cosa bisogna scrivere in un caso del genere? In tanti credono che sia sufficiente redigere un Curriculum Vitae perfetto per convincere le aziende, invece non è così.

Con una domanda sempre più elevata e un’offerta ridotta, bisogna stare attenti anche ai minimi particolari. Ed in questo caso una mail che introduca il tutto è necessaria. Poche righe che però possono fare la differenza mettendo in risalto caratteristiche personali oltre che le proprie competenze. Una vera e propria lettera di presentazione che potrebbe darvi un aiuto.

Come scrivere una lettera per la candidatura spontanea

Ovviamente non si deve scrivere una comune lettera.

Anche in questo frangente è necessario farsi notare tra gli altri.

Infatti la prima fase di selezione spesso avviene già al momento della prima lettura. Vengono smistate le lettere più interessanti (dei candidati più idonei) e le altre vengono sistematicamente scartate. Creare una lettera diviene quindi fondamentale per avere maggiori possibilità di raggiungere quel posto tanto ambito. Proprio per questo è necessario sottolineare questo punto.

Inviare una candidatura standard, con formato conosciuto e poco efficace non riceverà risposta.

Anche l’oggetto della lettera può fare la differenza

Un atteggiamento del genere denota poca attenzione, poco interesse e la necessità di fare tutto velocemente per inviare altre candidature. Insomma, tutto ciò che l’azienda non vuole da un possibile candidato. Partiamo dall’oggetto della lettera (mail in parole povere). Va indicato “Candidatura per……” seguita dall’indicazione dell’area lavorativa per la quale ci si propone. Se si conosce il nome del proprietario o del responsabile delle Risorse Umane, bisogna indirizzare la lettera alla sua attenzione.

Nessun riferimento generico. “Spett.le ditta”, “Spett.le società” o “Egregio direttore del personale” sono formule che non funzionano.

Destinatario preciso e non generico

Il destinatario deve essere preciso e non generico. Quindi o utilizzate il nome del responsabile al quale si invia la mail oppure utilizzate il nome dell’azienda. Quest’ultima soluzione sottolinea come la vostra intenzione è quella di mandare la candidatura a quella specifica azienda e non ad altre. Meglio quindi sempre personalizzare la tua lettera di presentazione. Cercate il nome della persona a cui stai inviando la candidatura (la ricerca su Google è sempre un modo semplice ed efficace).

Anche in questo modo si può capire che non è una e-mail inviata a chiunque, ma ben precisa e diretta verso un determinato obiettivo.

Passiamo ora al corpo della lettera. È fondamentale presentarsi in breve, comunicando la propria identità professionale e personale. Indicate se avete le competenze che l’azienda richiede o che sai essere necessarie. Insomma, dovete chiarire i motivi che vi hanno spinto a scrivere una lettera a quell’azienda e per quel settore. Fate emergere il perché di questa candidatura, perché proprio a quell’azienda e perché dovrebbero scegliere voi. Inoltre dovete evidenziare cosa potete dare in più al loro lavoro.

Studiate bene l’azienda, ragionate sulla candidatura. Determinate posizioni o settori richiedono specifiche competenze.

Se ne siete in possesso evidenziate questi requisiti. Allo stesso modo se avete sviluppato skills che possono tornare utili anche in questa candidatura, approfondite questo aspetto. Immaginate di dover fare un lavoro di ricerca e di studio simile a quello previsto se volete visitare un luogo. Informatevi sull’azienda, visitate il sito, date un’occhiata ai prodotti e poi inviate la candidatura. Analizzate e segnalate determinati elementi che dimostrano come la vostra lettera sia mirata e non standardizzata. Inserite dei dettagli inerenti l’azienda per cui ti stai candidando, sempre per mostrare a chi legge che sapete a chi state scrivendo e di cosa ci si occupa. In questo modo riuscirete a creare un’empatia che, con una lettera generica, non si riuscirebbe mai a creare.

Un formato ideale potrebbe essere questo: “Vorrei sottoporre alla vostra attenzione il mio interesse ad un eventuale assunzione nella vostra azienda, riconosciuta realtà nel settore……. Ho un particolare interesse per l’area………, nella quale ho già maturato una prima conoscenza professionale. Come potete vedere dal curriculum allegato, dopo aver conseguito il diploma/laurea in…….., ho frequentato un corso per approfondire le conoscenze informatiche/linguistiche. Come potrete vedere dal mio CV in allegato, ho potuto maturare doti di lavoro in team e capacità di lavorare per obiettivi. In questo momento sto valutando nuove offerte di lavoro in linea con la mia preparazione e mi rendo disponibile ad un colloquio conoscitivo presso la vostra azienda. Ho visitato e navigato il vostro sito web ed ho capito che potrei essere la persona giusta per la vostra struttura”

La parte finale deve essere conclusa con cenni sulla propria personalità, il proprio carattere e i punti di forza professionali. Omaggiate con dei saluti e cercate di rivolgervi ai vostri interlocutori, adottando il “Voi”. Concludete la lettera ponendo, in basso alla stessa ed a sinistra, il luogo di scrittura, la data e a destra in basso la vostra firma per esteso. Infine, aggiungete i vostri dati di contatto: numero di telefono fisso, cellulare, eventuale fax, ed e-mail. Una volta conclusa, rileggete con attenzione per correggere eventuali errori, verificate i dati e siete pronti per inviarla.

In bocca al lupo!